Risposta alla lettera di Giorgia Meloni (Corriere della Sera)

Questa mattina il quotidiano di via Solferino ha pubblicato una lettera di risposta della leader di Fratelli d’Italia, aspramente criticata in queste ore perché colpevole di non aver nettamente condannato il comportamento violento di alcuni cittadini statunitensi e quello assertivo del Presidente Trump. Su alcuni punti non si può non essere d’accordo; altri, onestamente, fanno acqua da tutte le parti. Ad esempio, chiunque sarà d’accordo sul ritenere che gli eventi di mercoledì non sono da banalizzare e trattare in maniera semplicistica, come se esistessero sempre buoni e cattivi. Ma la prima a cadere nell’errore di semplificare il conflitto politico è stata proprio l’autrice. Deve aver confuso la bozza con la lettera inviata.

“Non faccio parte in alcun modo dei condannatori di violenza un tanto al chilo, quelli per i quali la violenza è giustificata se è di sinistra ed è uno scandalo se arriva da chi è contro la sinistra. […] davvero sono sfuggite le recenti immagini delle devastazioni prodotte dai Black Lives Matter?”. Senza ombra di dubbio, la Meloni non è, in alcun modo, legata ad ambienti che legittimano la violenza come mezzo di evoluzione politica, ma, quando segnala le manifestazioni del movimento Black Lives Matter, fa un errore di valutazione non indifferente. Veramente ritiene che il movimento BLM, che nasce in contrapposizione al razzismo strutturale della società americana e al disagio sociale vissuto da ampie fette di popolazione, possa essere messo sullo stesso piano di un movimento che combatte, senza avere alcuna prova a fondamento, il funzionamento delle istituzioni democratiche del proprio paese? Veramente ritiene che rivendicare i propri diritti umani fondamentali, come quello di non morire per mano di un poliziotto senza alcun apparente motivo o di vivere una esistenza libera e dignitosa, possa essere uguale al mistificare un risultato elettorale? La violenza e i facinorosi di entrambe le parti vanno, in ogni caso, condannati, ma attenzione a trattare situazioni diverse in modo uguale.  

“Trump è colpevole perché non vuole accettare il risultato elettorale. Personalmente, sono convinta che la volontà popolare vada sempre rispettata. Io. Ma lo pensa anche la sinistra? Non mi sembra, visto che teorizza da tempo che la democrazia, in fondo, non possa che essere oligarchia, e se il popolo sbaglia e vota male, allora è un dovere civico adottare delle contromisure. Tipo governare da dieci anni in Italia pur non avendo mai vinto le elezioni. Oppure tentare di rovesciare in qualsiasi modo Trump, richiesta di impeachment compresa.” Sì, Trump, ad oggi, è colpevole di non voler accettare il risultato elettorale, almeno fin quando non porterà a sostegno della sua tesi prove valide che lo possano ribaltare. Ma nessuno gli vieta di credere che abbia vinto le elezioni, così come nessuno gli vieta di credere che gli asini possano volare. Quello che non si comprende è come possano essere collegate la situazione statunitense e quella italiana. Senza ricordare l’appoggio parlamentare della Meloni al governo Monti (esperienza che dimostra l’accettazione della Meloni delle regole del gioco), che oggi rinnega, ci divertiamo a paragonare, di nuovo, sistemi istituzionali, elettorali e sociali completamente diversi? Se vuole discutere la situazione politica italiana, che rimanga in Italia e non cerchi argomenti e supporto altrove. Ma se proprio lo vuole fare, è pronta a ricordare la richiesta di impeachment nei confronti di Mattarella, colpevole di aver agito, nel 2018, nel rispetto di una sua prerogativa costituzionale? Continuo a ripetere: attenzione a trattare situazioni diverse in modo uguale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...