Sulla nostra pelle

Ci siamo tutti macchiati col sangue di Stefano. Siamo tutti complici di quello che è successo perché nessuno di noi doveva permettere che potesse accadere. Così come lo Stato ci controlla, siamo noi a dover controllare lo Stato. Siamo tutti complici perché era importante che fossimo tutti noi a chiedere giustizia. Questo è un dramma che avrebbe potuto colpire qualsiasi famiglia italiana. Perché questa volta è capitata alla famiglia Cucchi, ma chissà a chi potrebbe capitare la prossima. Siamo tutti complici perché lo Stato siamo tutti noi.